red arrow and person on white background
Pubblicato il 16/01/2016 · Categoria News · Autore giuseppe seminara

L’art. 91 della Legge di stabilità per il 2016 prevede, per i soggetti titolari di reddito d’impresa e per gli esercenti arti e professioni che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria, la maggiorazione del costo di acquisizione del 40 per cento (maxi-ammortamenti).

L’agevolazione esclude i fabbricati e le costruzioni, gli aerei, i beni con coefficiente di ammortamento inferiore al 6,5% (silos, serbatoi, ecc.), i beni immateriali e i beni usati.

Rientrano, pertanto, nell’agevolazione anche beni strumentali di larga diffusione, quali autovetture e computer utilizzati nell’esercizio dell’attività.

L’incentivo spetta per tutte le tipologie di autovetture di imprese e professionisti, siano esse utilizzate esclusivamente quali beni strumentali nell’attività propria, date in uso promiscuo ai dipendenti, utilizzate da agenti o rappresentanti di commercio.

Nella relazione di accompagnamento è stato al riguardo precisato che la maggiorazione “produce effetti solo ed esclusivamente ai fini del computo delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing”: restano, quindi, invariate le percentuali di ammortamento.

Il riferimento esclusivo agli ammortamenti e ai canoni comporta inoltre che il costo non è incrementabile ai fini dell’applicazione delle altre norme, quali quelle relative alla determinazione delle plus/minusvalenze, al plafond per la deducibilità delle spese di manutenzione, alla deduzione delle spese di gestione delle auto e dei canoni di noleggio a lungo termine.

L’agevolazione spetta soltanto ai fini delle imposte sui redditi e non ai fini IRAP e riguarda l’intero ammontare degli investimenti, i quali devono essere effettuati dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016.

I super ammortamenti al 140% agevoleranno anche gli investimenti avviati prima del 15 ottobre 2015, purché la consegna o la spedizione avvengano a partire da questa data. Quindi ciò che conta è che la consegna del bene sia avvenuta a partire dal 15.10.2015, anche in presenza di acconti anteriori, e a tal fine dovrebbero valere i criteri generali del TUIR e, pertanto, la data di consegna o spedizione oppure, se diversa e successiva, la data in cui si verifica l’effetto traslativo o costitutivo della proprietà (o di altro diritto reale).

É possibile fruire dell’incentivo per tutto il periodo di deduzione degli ammortamenti e dei canoni.