Reaching For A Home
Pubblicato il 23/11/2015 · Categoria News · Autore giuseppe seminara

L’attuale Ddl sulla Legge di Stabilità 2016 prevede un importante regime di favore per l’estromissione dei beni d’impresa.

Le società di persone (snc e sas) e di capitali (srl, spa, spa) possono assegnare ai propri soci entro il 30 settembre 2016, beni mobili o immobili (patrimoniali, merce, strumentali per natura), non direttamente utilizzati nell’attività d’impresa.

Il beneficio consiste nel pagamento di una imposta sostitutiva pari all’8% (10,5% per le società di comodo), da calcolarsi sulla plusvalenza derivante dalla differenza tra il valore normale del bene assegnato ed il valore di carico fiscale. La norma prevede altresì che il valore normale può essere rappresentato dal valore catastale, con importanti benefici ai fini della riduzione della plusvalenza soggetta a tassazione, dato in genere il minor valore dell’importo catastale rispetto ai prezzi di mercato.

Per aver diritto all’agevolazione, i soci devono essere iscritti nel libro soci alla data del 30 settembre 2015, o devono essere iscritti entro il 31 gennaio 2016, a fronte di un titolo avente data certa anteriore o pari al 30 settembre 2015.

L’imposta sostitutiva può essere versata in due rate: 60% entro il 30 novembre 2016, saldo entro il 16 giugno 2017.

Ai fini delle imposte indirette, la norma prevede, per le sole assegnazioni non imponibili ai fini IVA, una riduzione dell’imposta di registro alla metà (4,5%) ed imposte ipotecarie e catastali in misura fissa.

Nessun agevolazione è prevista per le assegnazioni di beni soggetti ad IVA, al fine di non creare contrasti con le relative Direttive Europee.