palazzo-chigi
Pubblicato il 24/10/2017 · Categoria News · Autore Studio Seminara

In vigore il decreto fiscale che anticipa alcune misure previste dalla legge di Bilancio 2018, approvata dal Consiglio dei Ministri del 16 ottobre 2017.

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 242 del 16 ottobre è stato pubblicato il decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, recante “Disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili”.

 

Queste le principali misure previste dal decreto:

 

Estensione della definizione agevolata dei carichi fiscali e contributivi

L’art. 1 amplia la possibilità di ricorrere alla c.d. “rottamazione delle cartelle” prevista dal decreto legge n. 193/2016, cioè di definire in via agevolata i carichi tributari o contributivi affidati all’agente della riscossione, con il pagamento del tributo e degli interessi legali, senza sanzioni ed interessi di mora.

 

Neutralizzazione dell’aumento Iva

Si reperiscono ulteriori risorse per evitare l’aumento delle aliquote Iva previsto nel 2018; aumento che sarà completamente neutralizzato con le misure previste dalla legge di bilancio.

 

Estensione dello split payment a tutte le società controllate dalla P.A. 

Lo split payment - meccanismo della scissione dei pagamenti dell’Iva sull’acquisto di beni e servizi – previsto per le amministrazioni dello Stato, gli enti territoriali, le università, le aziende sanitarie e le società controllate dallo Stato; viene esteso ulteriormente anche agli enti pubblici economici nazionali, regionali e locali, fondazioni partecipate da amministrazioni pubbliche, società controllate direttamente o indirettamente da qualsiasi tipo di amministrazione pubblica e società partecipate per almeno il 70% da qualsiasi amministrazione pubblica o società assoggettata allo split payment.

Fondi per le PMI e il Sud

Verrà finanziato il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese con 300 milioni di euro per l’anno 2017 e  200 milioni di euro per il 2018, inoltre sarà istituito il Fondo Imprese sud con una dotazione iniziale di 150 milioni di euro per sostenere il tessuto economico-produttivo delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

 

Misure di sostegno alle grandi imprese in crisi

E’ istituito uno stanziamento destinato all’erogazione di finanziamenti a favore di imprese di grande dimensione con rilevanti difficoltà finanziarie, per consentire la continuazione delle attività produttive ed il mantenimento dei livelli occupazionali.

 

Disposizioni “anti-scorrerie” societarie

Il decreto estende il contenuto degli obblighi di comunicazione che gravano sui soggetti che acquisiscono partecipazioni rilevanti in una società quotata, imponendo loro di chiarire le finalità perseguite con l’operazione.

 

SIAE – Liberalizzazione in materia di collecting

 diritti d’autore

Cessa il monopolio della SIAE in materia di raccolta dei diritti d’autore; tutti organismi di gestione collettiva (cioè gli enti senza fine di lucro e a base associativa) operanti sul territorio dell’UE potranno operare direttamente sul mercato italiano senza alcuna intermediazione da parte della SIAE.