MP900390104
Pubblicato il 09/07/2013 · Categoria News · Autore giuseppe seminara

In data 01 Luglio 2013, l’ABI e le associazioni di rappresentanza delle imprese hanno firmato le nuove misure in favore delle PMI, denominate “Accordo per il credito 2013“.

Il nuovo accordo, con scadenza 30 giugno 2014,  rappresenta un allungamento ed un ampliamento delle precedenti misure ed apporta le seguenti novità:

  • sospensione per 12 mesi della quota capitale delle rate dei mutui, anche se agevolati o perfezionati tramite il rilascio di cambiali;
  • sospensione per 12 ovvero per 6 mesi della quota capitale dei canoni di operazioni di leasing, rispettivamente immobiliare o mobiliare;
  • allungamento della durata dei mutui per un massimo del l00% della durata residua del piano di ammortamento e comunque non oltre 3 anni per i mutui chirografari e a 4 anni per quelli ipotecari;
  • allungamento fino a 270 giorni delle scadenze delle anticipazioni bancarie su crediti per i quali si siano registrati insoluti di pagamento;
  • allungamento per un massimo di 120 giorni delle scadenze del credito agrario di conduzione ex art. 43 del TUB.

Di particolare rilievo la possibilità di sospendere la rata dei mutui agevolati e l’allungamento della durata del piano di ammortamento sino a 4 anni per gli ipotecari, che rende allettante l’inoltro dell’istanza anche per i mutui di recente sottoscrizione.

Come nel precedente accordo, è previsto che le banche aderenti valutino la concessione di finanziamenti in favore delle imprese che avviino processi di rafforzamento patrimoniale, di ammontare proporzionale all’aumento dei mezzi propri realizzati dall’impresa.