businessman hand touch virtual graph,chart, diagram
Pubblicato il 14/12/2016 · Categoria Circolari e News · Autore Studio Seminara

La Legge di Bilancio 2017 conferma anche per il prossimo anno il super-ammortamento del 140 per cento, introducendo altresì un iper-ammortamento del 250 per cento per gli investimenti in beni digitali. Sono due importanti novità che hanno l’unico intento di favorire gli investimenti in beni aziendali e a forte componente tecnologica.

Di seguito le novità per entrambe le tipologie di agevolazione:

Super Ammortamento 2017

Confermata anche per il 2017, ma con alcune modifiche, la possibilità per imprese e professionisti di maggiorare del 40% le quote di ammortamento (o i canoni di leasing), deducibili ai fini IRPEF e IRES (NO IRAP), dei beni strumentali nuovi acquistati entro il 31 dicembre 2017, ovvero entro il 30 giugno 2018 a condizione che entro la data del 31 dicembre 2017 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione. Una novità importante però è l’esclusione, dall’applicazione del regime agevolativo del  Super-ammortamento, dei veicoli e dei mezzi di trasporto diversi da quelli utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’attività di impresa (Es: società di noleggio, taxi). Di contro, è prevista l’estensione del super ammortamento al 140% ai beni immateriali collegati a beni strumentali agevolabili con iper-ammortamento.

Per le autovetture, quindi, anche se date in uso promiscuo ai dipendenti, l’agevolazione scade il 31/12/2016.

Iper Ammortamento 2017

Per favorire i processi di trasformazione e crescita tecnologica e digitale, la Legge di stabilità 2017 ha previsto la possibilità di godere di un ammortamento maggiorato del 150%, il cosiddetto iper ammortamento al 250% per l’acquisizione di determinate categorie di beni. Tale super  è riservata alle imprese che operano nel settore industriale e mira ad incentivare gli investimenti nei comparti industriali 4.0, con l’aggiunta di tecnologie per l’agricoltura di precisione e per l’abbattimento dei consumi energetici.

Iperammortamento 2017 a chi spetta?

L’Iper.ammortamento spetta alle imprese che operano nel settore industriale, nello specifico in:

  • Meccatronica,
  • Robotica;
  • Big data;
  • Sicurezza informatica;
  • Nanotecnologie;
  • Sviluppo di materiali intelligenti;
  • Stampa 3D;
  • Internet.

Quali beni sono ammessi all’iperammortamento?

Allegato A – Beni funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese in chiave Industria 4.0, di cui:

  • Beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti.
  • Sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità.
  • Dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica 4.0.

Allegato B – Beni immateriali (software, sistemi e /system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0

 

L’elenco completo dei beni ammessi è consultabile ai seguenti link:  Allegato-A    Allegato-B